enac
24/06/2004

UN’AVVIO D’ESTATE ECCEZIONALE

A poco più di un mese dalla presentazione del ricco programma estivo, gli aeroporti Sistema del Garda registrano notevoli incrementi nei dati di traffico passeggeri.
Il Valerio Catullo di Verona, aiutato in parte anche dalla temporanea chiusura dell’aeroporto di Bologna, ha concluso il mese di maggio con un totale passeggeri pari a 258.472 unità (%2B30%25 ca. rispetto allo stesso mese del 2003). Incremento che ha riguardato in modo equo sia la linea sia il charter, mentre il numero dei voli è rimasto sostanzialmente invariato (%2B6,35%25).
Il mese di giugno mostra una tendenza altrettanto positiva facendo segnare il record assoluto di passeggeri transitati in un giorno, lunedì 14 giugno, pari a 17.341 unità.
Questi risultati appaiono ancora più eclatanti se si considera che sono stati realizzati da un aeroporto in cui praticamente non operano compagnie aeree Low cost.

Inoltre, a testimonianza del continuo impegno dello scalo veronese nel potenziamento del proprio network di voli di linea particolarmente cari a chi viaggia per affari, l’aeroporto ha organizzato con AirDolomiti, Lufthansa e l’aeroporto di Monaco di Baviera un importante incontro/dibattito sul tema: “La responsabilità di fare sistema: un esempio , quattro protagonisti”. L’appuntamento è per il 5 luglio presso la sala convegni dell’Associazione degli Industriali di Verona, in Piazza Cittadella 12, alle ore 18:30.

Segnali altrettanto positivi dal Gabriele D’Annunzio che, incessantemente dall’inizio dell’anno, segna incrementi di traffico che si aggirano attorno al 30%.
Il dato di maggio, trascinato principalmente da un vero e proprio boom dei voli charter (%2B68,9%25 passeggeri charter), fa registrare un dato complessivo superiore del 39%25 rispetto allo stesso mese del 2003.

Buona parte del merito va ai numerosi Tour Operator, Ventaglio e Brevivet per citare i più significativi, che hanno nuovamente scelto di operare da Montichiari i collegamenti per Mar Rosso, Baleari e Russia, incrementando l’offerta turistica per i clienti dell’area bresciana.

A tutto ciò si aggiungono i collegamenti per la Sardegna operati da Air Alps che effettuerà per il periodo estivo cinque voli settimanali per Olbia e uno per Alghero, mete turistiche ambite dall’utenza bresciana.