enac
23/09/2004

Aeroporto Valerio Catullo: cresce anche il fatturato

L’Aeroporto Valerio Catullo di Verona, dopo gli ottimi risultati di traffico passeggeri dell’estate, registra nei primi sette mesi del 2004 un notevole incremento del fatturato.

Il dato a fine luglio è infatti superiore del 24%25 rispetto a quello relativo allo stesso periodo del 2003: € 29.059.392 contro i € 23.396.859 del luglio scorso.

Il dato parziale lascia presagire un ottimo risultato di fine esercizio ed è ancora più significativo se si considera che già lo scorso anno il bilancio dello scalo veronese si era chiuso in modo più che soddisfacente, con un fatturato di oltre 43 milioni di Euro (%2B20%25 rispetto al 2002), un utile netto pari a € 575.104 (%2B111%25 rispetto all’esercizio precedente), e un risultato operativo (EBIT) superiore ai 2 milioni di Euro (quadruplicato, %2B208%25 rispetto al 2002).

Mentre proseguono i lavori di costruzione del nuovo terminal arrivi, che sarà disponibile alla fine del prossimo anno e che porterà la capacità del Catullo dagli attuali 2 milioni e mezzo di passeggeri ai 4 milioni previsti nel 2010, il mese di settembre mostra una tendenza positiva simile a quella registrata nei mesi scorsi. Ricordiamo che sono stati 1.967.247 i transiti da gennaio a fine agosto 2004 contro il 1.737.471 dei primi otto mesi del 2003, con un incremento medio di passeggeri del 13,22%.