enac
08/07/2008

NUOVO COLLEGAMENTO BRESCIA TRAPANI

Da questa settimana Brescia potrà contare su un nuovo collegamento aereo con la Sicilia. Grazie al volo trisettimanale per Trapani operato dalla compagnia Air Bee si potrà volare dal D’Annunzio il giovedì alle ore 17:20 e il sabato e la domenica alle 21:45. Da Trapani sarà possibile rientrare con un comodo orario di fine giornata: 19:30 il giovedì e 19:35 il sabato e la domenica. La compagnia aerea bresciana, che dall’inizio dell’attività lo scorso febbraio ha costantemente ampliato l’offerta dal D’Annunzio, porta così a cinque le proprie destinazioni disponibili dallo scalo di Montichiari: Roma, Napoli, Olbia, Crotone e Trapani. “Grazie soprattutto all’impulso dato dall’attività di Air Bee, compagnia fortemente voluta e partecipata dai bresciani, il traffico del D’Annunzio è cresciuto nel primo semestre di quest’anno del 41% rispetto allo stesso periodo del 2007” - ha commentato Vigilio Bettinsoli, vicepresidente dell’Aeroporto Gabriele D’Annunzio Spa. “Il buon andamento dei nuovi voli in partenza dallo scalo bresciano testimoniano il gradimento da parte del territorio e la bontà del lavoro svolto dalla società di gestione con la collaborazione della Provincia di Brescia per incrementare, parallelamente all’attività cargo, i servizi a favore della mobilità dei passeggeri del bacino bresciano”. Per supportare e consentire lo sviluppo del traffico passeggeri e merci del D’Annunzio, gli Aeroporti Sistema del Garda hanno stanziato nel corso dello scorso anno oltre 18 milioni di euro per il potenziamento delle opere infrastrutturali e presentato, nel corso dell’assemblea dei soci lo scorso maggio, un piano di sviluppo per il D’Annunzio con investimenti che potranno anche superare i cento milioni di euro nei prossimi anni. “Un impegno finanziario e organizzativo tanto consistente – sottolinea il presidente del D’Annunzio, Pierluigi Angeli - rispecchia la volontà dell’azienda di mettere Brescia nelle condizioni di lavorare bene al servizio del territorio, di offrire risposte adeguate alle aspettative di sviluppo del proprio bacino di riferimento. Oltre agli investimenti che hanno consentito al D’Annunzio di rispondere in modo più che soddisfacente alla domanda del trasporto postale, sono oggi in corso altri interventi strutturali dedicati al potenziamento delle capacità di accoglienza commerciale e turistica dell’aeroporto”. E’ stato appena concluso, con l’ottenimento dell’agibilità da parte di Enac, l’ampliamento del piazzale aeromobili: un intervento infrastrutturale di 40 mila metri quadri con un costo di cinque milioni di euro, che raddoppia di fatto la disponibilità di spazi, a garanzia di un’accoglienza più agevole e razionale e di una migliore gestione del traffico in crescita di cargo e passeggeri. Sono iniziati a marzo i lavori per la realizzazione del nuovo Cargo Building dell’aeroporto bresciano; una grande struttura che sorgerà nella zona orientale dello scalo: oltre 4.500 metri quadri e cinque milioni di investimento che porteranno alla duplicazione dello spazio attualmente disponibile per la gestione delle merci. La conclusione dei lavori è prevista per l’inizio del prossimo anno. Più prossima al completamento invece la realizzazione della seconda tendostruttura al servizio del cargo: 1.600 metri quadri che andranno ad aggiungersi ai 1.200 della simile struttura già utilizzata da Poste Italiane. L’importo di questo intervento, che si concluderà nel corrente mese di luglio, si avvicina al milione di euro. Complessivamente le due opere (cargo Building e tendostruttura) consentiranno di raddoppiare la capacità commerciale del D’Annunzio, oggi stimata attorno alle 50 mila tonnellate. Significativo infine l’ampliamento degli spazi dedicati agli uffici che sono dunque ora a disposizione della società di gestione e degli operatori interessati. Si tratta di 16 locali più servizi, per una superficie di circa 500 metri quadri.