enac
30/09/2003

La nuova stagione

I nuovi progetti di sviluppo della società “Gabriele D’Annunzio” che gestisce l’aeroporto di Brescia Montichiari sono stati illustrati dal Presidente Ugo Gussalli Beretta nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 29 aprile 2003.
Riguardo i collegamenti di linea low cost il Presidente della società Gabriele D’Annunzio ha comunicato che, a partire dall’1 maggio, Ryanair raddoppierà il numero dei collegamenti con Londra. Il secondo volo giornaliero significa 240 rotazioni con una stima di almeno 85 mila passeggeri da maggio a dicembre. L’accordo fa parte di un progetto decennale che prevede la possibilità di sviluppare i servizi Ryanair fino a otto voli giornalieri per diverse destinazioni europee.
Per quanto concerne i charter è stato comunicato l’avvenuto perfezionamento di un protocollo d’intesa con il Gruppo Ventaglio, di cui fanno parte il tour operator leader nazionale nel segmento dei villaggi vacanze e le compagnie aeree Lauda Air e Livingston. L’intesa comprende l’intero Sistema aeroportuale del Garda di cui fanno parte sia lo scalo di Verona Villafranca sia quello di Brescia Montichiari e prevede una collaborazione strategica a largo raggio dal marketing alla comunicazione, dalle pubbliche relazioni alla vendita al dettaglio. In funzione dell’accordo sono stati programmati, già nel corso dell’estate 2003 ben 160 voli dai due scali di Brescia e Verona. A Montichiari spetteranno, sul totale, 84 voli per il periodo maggio-ottobre 2003. Le rotte sono Mikonos, Santorini, Sharm el Sheik, Capo Verde con un traffico passeggeri stimato di oltre 17 mila persone. Le nuove iniziative porteranno, complessivamente, ad aumentare del 41%25 il volume di traffico charter sull’aeroporto Gabriele D’Annunzio durante l’estate.
In merito alle strutture il Presidente Gussalli Beretta ha annunciato che entro il mese di novembre saranno completati i lavori di costruzione del nuovo Cargo Building da 80 mila tonnellate con un investimento di 3 milioni di euro totalmente finanziati dalla società Gabriele D’Annunzio. Infine sono in corso le opere di potenziamento delle strutture che permetteranno, entro il 2005, di ottenere per Montichiari l’omologazione nella Cat III che consentirà di utilizzare lo scalo anche in condizione di bassa visibilità (75 metri). L’investimento è di 3,3 milioni di euro.