enac
05/07/2004

La Responsabilità di Fare Sistema: un esempio quattro protagonisti

L’Avv. Fulvio Cavalleri, Presidente dell’aeroporto Valerio Catullo di Verona, il Dr. Michael Kerkloh, Presidente dell’aeroporto Joseph Strauss di Monaco di Baviera, Thomas Nagel, Senior Vice President Lufthansa e Michael Kraus, Presidente di Air Dolomiti hanno tenuto un incontro con la stampa e gli opinion maker dell’area veronese, alla presenza anche di alcuni giornalisti tedeschi, per parlare di sistema nel trasporto aereo, un modo nuovo ed innovativo di concepire un servizio indispensabile per il bacino di competenza, erogato da diverse ma sinergiche realtà univocamente miranti alla soddisfazione del cliente. La regionalità non è più un problema di delocalizzazione ma un valore aggiunto che si traduce in servizi mirati e alta competitività.

L’aeroporto Valerio Catullo, posto al centro di un bacino tra i più rilevanti d’Italia, deve poter offrire un sistema di trasporto aereo in grado di soddisfare le esigenze di chi viaggia per affari o per turismo. Se per dimensioni il Catullo non può divenire un hub con servizi globali, grazie alla relazione con Air Dolomiti, l’aeroporto di Monaco e Lufthansa, i passeggeri che partono da qui possono già considerarsi in volo per il mondo.

Snelle le procedure al Catullo che, per posizione e per dimensione, facilita e agevola il passeggero e servizi in costante evoluzione; qualità e frequenze plurigiornaliere verso Monaco di Baviera assicurate da Air Dolomiti, carrier leader nel trasporto regionale; servizi all’avanguardia a Monaco che vanta un Minimum Connecting Time di appena trenta minuti e una struttura studiata per valorizzare il tempo di chi viaggia; il mondo con Lufthansa e con i partner della Star Alliance che a un anno dall’inizio delle operazioni del nuovo Terminal 2, ha sviluppato un network sempre più esteso e capillare, con un occhio mirato all’offerta intercontinentale. Queste le caratteristiche di un sistema integrato dove i partner contribuiscono individualmente alla creazione di valore collettivo per valorizzare il territorio e il bacino d’utenza dell’aeroporto Valerio Catullo.

Mentre l’aeroporto di Monaco assume un ruolo fondamentale per il passeggero italiano e si pone quale hub, il Catullo ha la responsabilità di aprire la porta al mondo ai passeggeri dell’area di riferimento: ai servizi in volo ci pensano Air Dolomiti e Lufthansa.

In un’ottica nuova e diversa di relazione tra aeroporti e Compagnie fare sistema oggi significa avvicinarsi sempre più al cliente, inteso come protagonista e beneficiario assoluto di un servizio eccellente e mirato. La valorizzazione del territorio, quale postulato assoluto, passa oggi attraverso la consapevolezza della qualità dei servizi e non può prescindere da relazioni efficienti tra realtà vicine ed affini. Un dialogo continuativo tra i protagonisti del sistema mira ad un evoluzione nei servizi capace di avvicinare il mondo e abbattere i confini.