enac
30/07/2004

Continua l'estate d'oro degli Aeroporti Sistema del Garda

Gli aeroporti di Verona e Brescia continuano a registrare notevoli incrementi nel traffico passeggeri.

Il Valerio Catullo di Verona ha chiuso il mese di giugno con un numero storico di passeggeri mai registrato prima in un singolo mese: 341.684 unità contro le circa 330.000 di agosto 2003, precedente record, e %2B24,9%25 rispetto a giugno dello scorso anno. Ottime le proiezioni per il mese di luglio in cui si stanno registrando incrementi ancora superiori rispetto a quelli di giugno. Crescono complessivamente in modo equo i passeggeri di linea e charter; nel dettaglio, in giugno si è registrata una forte crescita della linea internazionale (%2B50%25) e dei charter nazionali (%2B30%25) ed un ottimo andamento dei charter internazionali a medio e corto raggio (%2B24%25). Si attesta su un %2B12,35%25 il bilancio dei primi sei mesi del Valerio Catullo.
Le novità in termini di offerta giunte a estate iniziata riguardano alcuni voli nazionali e più precisamente un collegamento bisettimanale per Firenze operato da ClubAir e i voli per Lamezia Terme, Lampedusa e Cagliari di Alitalia che si aggiungono a quelli già programmati da Meridiana da inizio stagione.

Si stanno per concludere al Catullo i lavori di ampliamento delle aree parcheggio di fronte all’aerostazione grazie ai quali la disponibilità di posti auto nell’area P2 passerà da 328 a 800 spazi, buona parte dei quali sono già stati resi disponibili e di cui 340 sono coperti. Sono iniziati inoltre i lavori di costruzione del nuovo terminal arrivi che sarà agibile verso la metà del 2005 e a cui seguirà la conversione dell’attuale aerostazione in terminal partenze.

Il Gabriele D’Annunzio migliora ulteriormente l’ottimo andamento dei mesi precedenti in cui gli incrementi si erano attestati intorno al 30%25 facendo registrare a giugno un dato superiore del 48,9%25 rispetto allo stesso mese del 2003.
Sono stati infatti 48.069 i passeggeri transitati in giugno al D’Annunzio (contro i 32.288 di giugno 2003) e che, in buona parte, hanno usufruito della consistente offerta di voli charter nazionali ed internazionali proposta dallo scalo bresciano. Anche in questo caso si tratta del miglior risultato mensile di sempre al D’Annunzio.

Sono stati da poco ultimati al D’annunzio i lavori per la realizzazione del nuovo Polo Cargo mentre proseguono quelli per l’atterraggio in bassa visibilità per i quali sono stati stanziati 5 milioni di euro e grazie ai quali sarà possibile operare in II categoria (300m di visibilità) già per la fine di quest’anno e in cat III per l’inverno 2005/06.

Nonostante il 2004 si sia aperto in uno scenario economico e politico caratterizzato a livello mondiale da grande incertezza il bilancio complessivo dei primi sette mesi degli aeroporti Sistema del Garda è a dir poco rassicurante e si assesta su un dato passeggeri in crescita del 15%25 rispetto allo stesso periodo del 2003. Ciò grazie ad un’offerta sapientemente articolata che abbinata alla facilità d’accesso e ad un insieme di servizi esclusivi è stata in grado di attirare molti clienti anche da zone non propriamente limitrofe.