enac
07/09/2004

Che numeri agli Aeroporti Sistema del Garda!

Verona da record: 361.780 passeggeri nel solo mese di agosto
Brescia: quasi raggiunto il totale passeggeri del 2003

Sono risultati straordinari quelli che chiudono l’estate degli aeroporti di Verona e Brescia.

Il Valerio Catullo dopo aver superato a giugno il precedente record mensile che si riferiva all’agosto 2003 con 330.000 passeggeri, registra ad agosto un transito di 361.780 passeggeri (%2B9,4%25).
Significativo il dettaglio di questo nuovo eccezionale risultato. A fronte di una sostanziale conferma del traffico charter (%2B4.6%25) in cui l’aeroporto di Verona è secondo in Italia al solo scalo di Milano Malpensa, il Catullo registra un forte incremento dei passeggeri che hanno utilizzato i voli di linea: %2B20%25 rispetto all’agosto 2003. Questo dato appare ancora più rilevante e in controtendenza se si considera che al Catullo sono quasi totalmente assenti i vettori Low cost.
Veniamo alle mete preferite dai viaggiatori del Catullo.
Tra i charter si conferma leader il Mar Rosso con Sharm el sheik (515 voli e 76.761 passeggeri), seguita dalla Tunisia con Djerba (384 voli e oltre 48.000 passeggeri), infine da Ibiza e Monastir con oltre 35.000 passeggeri ciascuna.
Protagoniste tra le tratte di linea Roma e Catania in ambito nazionale, Londra e Monaco in quello internazionale.

Straordinaria anche la stagione del Gabriele D’Annunzio che ha realizzato, nei primi otto mesi, la quasi totalità dei passeggeri fatti registrare in tutto lo scorso anno. Sono stati infatti 240.000 i clienti transitati dallo scalo bresciano da gennaio ad agosto contro i 272.509 dell’intero 2003.
Buona parte di questo incremento è imputabile alla crescita dei voli charter che dall’inizio del 2004 hanno movimentato 110.000 passeggeri, facendo segnare un aumento del 46%25 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Ibiza, Mosca e il Mar Rosso, con Sharm el sheik e Maarsalam, le mete più gettonate dai bresciani.
Questi buoni risultati confermano il traffico charter come una delle vocazioni principali del D’Annunzio, mentre continuano le ottime performance di Ryanair su Londra e si attende per settembre il decollo definitivo dell’attività merci per la quale lo scalo si è attrezzato con un efficiente Cargo Center.